lunedì 21 ottobre 2013

STRETCHING CONTRO IL MAL DI SCHIENA PER CHI E' SEMPRE ALLA SCRIVANIA O SEMPRE IN PIEDI



Dedicato a chi è sempre alla scrivania, per lavoro o per studio, e che a fine giornata si sente tutto "incriccato", collo e spalle contratte, ma anche la zona lombare irrigidita. 

Di seguito verranno illustrati alcuni esercizi utili per strecciare le fasce muscolari e sentirsi in perfetta forma.


Alla scrivania, fare almeno 3 volte al giorno questo esercizio. Seduti sulla sedia a gambe leggermente divaricate, con le piante dei piedi a terra, mani appoggiate sulla scrivania, fate scorrere indietro la sedia fino ad arrivare ad avere le braccia tee. Scendere con la schiena piatta e stiratevi. Testa rilassata. Restate in questa posizione da "preghiera musulmana" espirando con calma a occhi chiusi per almeno 20/30 secondi.


Se siete persone dinamiche e amate correre, dedicatevi un'oretta almeno 2 o 3 volte a settimana, senza dimenticare la fase di allungamento muscolare.

Dopo la corsa, dedicate del tempo alla fase di allungamento muscolare. La più semplice: 
Per le cosce: in piedi davanti ad una parete, appoggiare una mano per tenere l'equilibrio, afferrare la caviglia destra con il braccio corrispondente e, tenendo il ginocchio aderente alla coscia, portare il piede verso il gluteo. tenere la posizione 30/60 secondi e cambiare gamba.
Per i polpacci: appoggiarsi alla parete con le braccia tese, portare indietro una gamab tesa con il tallone aderente a terra mentre quella davanti è un leggermente flessa. Dopo 30/60 secondi, cambiare gamba.

Se invece per lavoro si è costretti a stare in piedi per ore, alla sera la muscolatura della colonna vertebrale sarà quasi o completamente contratta e si potrebbe soffrire di mal di schiena. Quindi cosa fare?
Ricordarsi di fare quotidianamente degli addominali e di allenare la respirazione diaframmatica per irrobustire la catena muscolare anteriore e sostenere la schiena. 
Quando possibile, durante il giorno, togliersi le scarpe, divaricare le gambe e stirarsi dal lato sinistro estendendo sopra la testa il braccio destro, abbandonando lungo il fianco l'altro braccio, e viceversa. Inoltre, scaricare la schiena piegandosi il più possibile a testa in giù, lasciando andare la testa e le braccia e respirare a fondo.

Chiara R.

16 commenti: