venerdì 4 aprile 2014

Lo sport fa bene!


Secondo l'Associazione Britannica di Immunologia, il sedentario rischia  tre volte di più di prendersi raffreddori, sinusiti e tonsilliti rispetto a chi pratica sport . Il movimento però non basta per rinforzare le difese immunitarie, dipende da come e quanto se ne fa. 

L'attività fisica stimola un gran numero di anticorpi responsabili della protezione del nostro corpo da microbi e batteri. Anche il vaccino contro l'influenza sembri che funzioni meglio in chi pratica regolarmente sport.
Quello che aiuta è un allenamento completo che punti su resistenza, potenza muscolare ed equilibrio, ma gli sforzi eccessivi potrebbero rivelarsi dei boomerang.
E' stato dimostrato che una regolare attività fisica a moderata intensità riduce il rischio di prendere infezioni, mentre gli sport a livelli intensi potrebbe ridurre le risorse immunitarie. Uno sforzo eccessivo porta all'esaurimento delle energie, fa sentire stanchi, ma induce una maggior produzione di citochine, molecole che provocano infiammazioni e cali di difese immunitarie con ricadute immediate nelle zone più delicate del nostro corpo, prime tra tutte bronchi e gola.


Che attività svolgere durante tutto l'anno?

Dove praticarlo? A casa, in palestra o outdoor?

Con la bella stagione si è invogliati di più a praticare del running o ad usare la bici, ad andare a nuotare.
Con il brutto tempo e la stagione fredda si predilige la palestra, e spesso la sola sala pesi, concentrandosi su un programma cardio, che spesso prevede 15 minuti di tapis roulant, 15 minuti di ellittica e 10/15 minuti di cyclette, il tutto condito da qualche esercizio di potenziamento muscolare.
Per chi non ama gli ambienti affollati può svolgere qualche esercizio di tonificazione e stretching in casa, e buttarsi sullo yoga., che regala tonicità, elasticità e relax mentale.


Chiara R.

17 commenti: