lunedì 9 febbraio 2015

Maxi pizza al farro!


Domenica di lavori in casa e relax, ma anche di esperimenti culinari, rielaborazioni di ricette classiche per dar vita ad una maxi pizza ricca, utilizzando i migliori ingredienti bio disponibili nella mia dispensa. Protagonisti di questa ricetta sono: la farina di farro integrale biologica e l'olio di Germe di Mais Biologico.
Una pizza dal cuore soffice e dai bordi croccanti, rustica nei colori, nel profumo e nel gusto.

Ingredienti:
N.B. Le dosi indicate sono per due pizze singole o per una maxi pizza.

Procedimento:

Spelare e tagliare le patate, cuocerle in un pentolino con acqua, a fuoco medio. Una volta cotte, scolarle e schiacciarle con una forchetta in modo da ottenere un purè caldo.
Su un piano di lavoro, creare una montagnola con la farina di farro integrale, al centro riporre l'olio, iniziare a lavorare gli ingredienti, aggiungere il purè di patate caldo, il lievito di birra, precedentemente sciolto in acqua tiepida, e a filo aggiungere l'acqua tiepida, continuando a lavorare l'impasto, per ultimo aggiungere il sale.
N.B. Usare il purè di patata quando è caldo aiuta la lievitazione della pizza e la rende ancora più soffice. 


Una volta ottenuta una palla di pasta, occorre farla lievitare un'ora in ambiente caldo, lontano da fonti di aria, coperta da un canovaccio umido e da un secondo asciutto.
Passata la prima ora di lievitazione, lavorare nuovamente l'impasto, non tantissimo, e farlo lievitare un'altra ora.
Passata la seconda ora di lievitazione, lavorare l'impasto con un mattarello e le mani, in modo da ottenere la forma desiderata per la vostra pizza. Riporre l'impasto sulla teglia oliata o, nel mio caso, sulla teglia di pietra lavica. Lasciar nuovamente lievitare e riposare la pizza chiusa in forno.
N.B. Io pre riscaldo il forno a 50° per pochissimi minuti, in modo che la pizza non trovi un ambiente freddo e continui cosi un pò a lievitare.

Una volta che la pizza avrà terminato la sua lievitazione, si potrà procedere con la cottura o pre cottura. 


Condire la pizza a piacimento. Consiglio: La passata di pomodoro, arricchita di olio evo, origano e un pizzico di sale, preparatela il giorno prima e lasciatela riposare in frigo. Sarà più gustosa!

Pre riscaldare il forno al max della temperatura. Cuocere la pizza per 15-20 minuti, a seconda del forno. La pizza sarà cotta quanto si sarà formata la crosticina sulla mozzarella, e quando i bordi e la base della pizza saranno dorati e ruvidi al tatto.



La pizza con la farina di farro integrale si è dimostrata un ottimo esperimento culinario, pizza adatta agli sportivi, a chi è a dieta, a chi ama i sapori più rustici
Soffice al centro, croccante ai bordi, morbida e leggera.

La presentazione



Ho condito e tagliato la maxi pizza in due mezze lune, la boscaiola per me, la tonno e cipolla per l'uomo di casa. 


La farina di farro integrale Biologica di Molino Ronci è macinata finemente a pietra, ed è questa che rende la pizza cosi soffice, cosi leggera!

Curiosità sugli ingredienti base della pizza:
  • La farina di farro integrale, variante della classica farina bianca per pizza, ha un maggior contenuto di proteine e di fibre, é ricca di vitamine A, B2 e B3 e di sali minerali come fosforo, potassio e magnesio.  La farina di farro integrale è più digeribile rispetto a quella di grano duro o tenero, aiuta a proteggere l'apparato digerente, spesso è consigliata nelle diete dimagranti perché sazia velocemente. Non è indicata per chi è celiaco e per chi soffre di coliti croniche.
  • L'olio di Germe di Mais è un olio estremante ricco di tocoferoli (Vitamina E - 80 mg su 100 ml di prodotto) con conseguente azione antiossidante, ottimo anche per chi ha alti livelli di colesterolo nel sangue. L'olio Crudolio è arricchito anche di Vitamina B (1 mg su 100 ml di prodotto).
Chiara R.



1 commenti: