venerdì 5 febbraio 2016

Unboxing: Degustabox Gennaio 2016


Torno a spacchettare con voi una box ma mangereccia, ovvero la Degustabox di Gennaio 2016!
Scopriamo assieme cosa ho trovato!


Foto Chiara R.

Come la mia prima box, anche questa è stata ricca di prodotti interessanti e di marca, suddivisi un pò in base ai pasti principali della giornata! 

Foto Chiara R.

Per la colazione, la Degustabox propone:
  • Parmalat Calcium Plus e Parmala Omega 3, brick da 1 L ciascuno, scadenza Marzo 2016, che io ho regalato ai miei genitori che fanno uso di latte vaccino;
  • Succo Tropicana, succo di frutta privo di zuccheri aggiunti, coloranti o conservanti, 100% naturale;


  • Caffè Vergano Arabica 100%, confezione da 250 g, perfetto per la colazione  e il break di metà mattina.
Foto di Chiara R.

Per il pranzo o la cena:
  • Pesoforma Shirataki di Konjac, 100 g apportano appena 10 Kcal. Sono degli spaghetti di Konjac perfetti con verdure miste saltate in padella con la salsa di soia Kikkoman, o con un mix di verdure e pesce saltate in padella per un pranzo o una cena leggera.
  • Soba cup Noodles Nissin, i noodles pronti in pochi minuti per chi è sempre di corsa o mangia in ufficio. Questo è un prodotto che contiene brodo di carne e olio di palma.
  • Curcuma Drogheria&Alimentari, una spezia che arricchisce di colore e sapore anche i piatti più semplici. Io uso spesso la curcuma per dare colore e un tocco di esotico al riso basmati bianco o riso thai rosso integrale, entrambi cotti a vapore, a delle verdure cotte al forno o saltate in padella con olio evo e aromi.
Foto di Chiara R.

Per uno snack di metà pomeriggio, per un party, o un aperitivo in casa:
  • Crik Crok al pesto genovese. Questo è un prodotto che contiene olio di palma.

Questa è stata una degustabox ideale per una famiglia che non ha particolari esigenze alimentari (intolleranze, allergie, diete specifiche), a mio avviso, l'unica pecca è la presenza di due prodotti che presentano negli ingredienti l'olio di palma, poichè, come sapete, io cerco sempre il meglio anche nell'alimentazione, vagliando e studiando tutte le alternative in commercio.
Molto interessanti sono gli spaghetti di Konjac, la salsa di soia, la curcuma, il caffè e il succo di frutta Tropicana!

Prossimamente nei miei vari social, posterò foto, ricettine e impressioni su tutti questi prodotti, quindi vi invito ad iscrivervi, ecco dove potermi trovare:
 
✒      Facebook: https://www.facebook.com/Wellness-WITH-Chiara-R-1385190578375202/
✒      Blog: http://wellnesswithchiarar.blogspot.it/
✒  Pinterest: http://www.pinterest.com/wellnesschiara/
✒  Youtube: https://www.youtube.com/channel/UCzLxCxBS4Qkxc2Ib0XOELoQ
✒  Instagram: https://instagram.com/wellness_with_chiara_r/
✒  Su WonderChannel: http://www.wonderchannel.it/lifestyle/
✒  Articoli come personal trainer Dott. Ssa Chiara Rancan su:
          http://www.promuscle.it/
          http://www.proaction.it/

Vi ricordo che:

Il Konjac è una radice utilizzata nell'alimentazione tradizionale giapponese, assomiglia ad una barbabietola gigante. In Indonesia e in Giappone è utilizzata come verdura. 
Questa radice è altamente nutriente, il suo apporto calorico è pressoché inesistente, ha pochi carboidrati, grassi, è ricca di minerali come il calcio, il fosforo, il ferro, lo zinco, il manganese, il cromo e il rame, ha oltre 16 amminoacidi, è ricca di glucomannano, ha contiene quasi il 10% di proteine grezze. 

Il Konjac viene assunto in maniera inconsapevole ogni giorno, noto con la sigla E425, in addensante vegetale.

Questa radice stimola l'assorbimento e la digestione delle proteine, mantiene l'intestino pulito e attivo. I giapponesi la chiamano "il purificante del sangue". Proprio grazie ai produttori Giapponesi e Cinesi, gli spaghetti asiatici sono stati trasformati e valorizzati in modo che potessero assomigliare a quelli occidentali e prendere piede anche da noi, questi spaghetti si chiamano "shirataki", hanno poche calorie e saziano a lungo. 
La particolarità degli spaghetti di konjac o sharataki è che sono privi di glutine, quindi adatti ai celiaci.

Chiara R.

0 commenti: