lunedì 24 luglio 2017

Momenti librosi #26






“La legge della probabilità, combinata con quella dei grandi numeri, stabilisce che per battere le statistiche negative è necessario ripetere un evento un numero crescente di volte allo scopo di raggiungere il risultato desiderato. Più volte lo ripeti, più ti avvicini. In sostanza, a volte devi solo continuare a provarci.”



Dopo mesi e mesi, finalmente trovo il tempo per finire di leggere il libro "Una più uno" di Jojo Moyes, opera di narrativa rosa/narrativa moderna e contemporanea del 2015, edito da Mondadori.

Jojo Moyes è una delle mie scrittrici moderne preferite. Protagonista dei suoi libri è sempre l'amore, e il suo modo di raccontarlo è unico e insindacabile, non parla mai solo di amore tra un uomo e una donna, ma anche dell'amore tra genitori e figli, e parla di amicizia. Nelle sue trame vengono sviscerate le varie sfaccettature di questi due grandi sentimenti che ci riempiono la vita, l'amore e l'amicizia

La trama


Jess Thomas, giovane mamma single con due figli da mantenere, fa del suo meglio per vivere dignitosamente, ma i sacrifici sono molti, specie quando non c'è nessuno che ti possa dare una mano. Suo marito se ne è andato da tempo, sua figlia Tanzie è un genietto dei numeri, ma per far fruttare il suo talento matematico c'è bisogno di un aiuto concreto. E poi c'è Nicky, un adolescente difficile come tutti i ragazzi della sua età, vittima di bullismo, che non può certo combattere da solo... La famiglia di Jess è proprio scombinata e spesso lei non sa come fare e corre dei rischi inutili, finché inaspettatamente sul suo cammino incontra Ed Nicholls, quell'antipatico uomo d'affari cui lei pulisce la casa per arrotondare. Jess e Ed non si conoscono affatto. Jess non sa che lui è travolto da una crisi profonda e che uno stupido errore gli è costato tutto, e Ed non sa fino a che punto la ragazza sia nei guai, ma entrambi sanno cosa significhi essere davvero soli e desiderano la stessa cosa. Capiscono, nonostante la loro diversità, che hanno molto da imparare l'uno dall'altra e che una più uno fa più di due. In questo suo nuovo romanzo, Jojo Moyes racconta con grande empatia una storia d'amore insolita e coinvolgente tra due persone che si incontrano in circostanze inverosimili, come solo la vita sa riservare.

________________________________________________________________________

Purtroppo, la trama svela già parecchio della storia del libro.
Edward Nicholls è un uomo d'affari che cade in rovina per un errore di valutazione personale, pur di sbarazzarsi della sua appiccicosa nuova amante gli svela un modo semplice per fare soldi attraverso un investimento sicuro. Pur agendo in buona fede, dando un'informazione riservata, anche per aiutarla a risollevarsi dai debiti, commette l'errore che lo porta ad essere accusato di inside trading, per cui viene cacciato dalla propria società e condannato.
Jessica Rac Thomas è una giovane mamma single che cresce da sola e a fatica due adolescenti, sua figlia e il figlio del suo ex compagno. Nonostante il doppio lavoro, come addetta delle pulizie e cameriera serale in un bar, lei, i due ragazzini e Norman, il cane, vivono di stenti.
Nicky è un ragazzo silenzioso, timido, riservato, che raramente manifesta apertamente i suoi sentimenti; amatissimo da Jess, pur non essendo suo figlio naturale, e deriso dai bulli di quartiere. 
Tanzie è l'opposto di Nicky, sicura di se e amante della matematica, proprio grazie a questa sua passione e attitudine avrà l'occasione di poter entrare in una scuola esclusiva, ma per potere cogliere questa grande occasione, dovrà superare il colloquio di ingresso (per ottenere la borsa di studio) e vincere le Olimpiadi di Matematica, due step necessari per racimolare il denaro sufficiente per pagare la retta del 1^ anno.
Ma in che modo si intrecceranno le vite di Edward e Jess? Le casualità della vita e la generosità dello stesso Edward. 

Non voglio svelarvi di più, oltre a ciò che la trama del libro svela, vi rovinerei la gioia di scoprire come queste cinque vite si intrecciano tra loro. Vi dico solo che: affronteranno un viaggio, una competizione, e sentimenti nuovi e contrastanti.
Il bello di questo libro è che la storia ci viene raccontata dal punto di vista di tutti e quattro i personaggi, con co - protagonista Norman, il cagnolone eroe. 

In questo libro non si parla solo d'amore ma anche di famiglia, amicizia, disperazione, sacrificio, povertà, bullismo.
Un libro dalla trama scorrevole che, con la semplicità di scrittura dell'autrice Jojo Moyes, riesce a toccare ogni animo.

Chiara R.

0 commenti: