mercoledì 31 gennaio 2018

Momenti librosi #37


Avete bisogno di staccare la spina e immergervi in uno spaccato di vita alla "Sex and The City"? Allora dovete assolutamente leggere "Non ho tempo per amarti" di Anna Premoli, edito da Newton Compton Editori, e vi spiego subito perchè!


La trama

Julie Morgan scrive romanzi d’amore ambientati nell’Ottocento. Di quell’epoca ama qualsiasi cosa: i vestiti lunghi, gli uomini eleganti, le storie romantiche che nascono grazie a un gioco di sguardi o al semplice sfiorarsi delle mani… L’unica cosa che salva del mondo di oggi è lo shopping online, che le permette di non mettere il naso fuori dal suo amatissimo e solitamente silenzioso appartamento. Almeno finché – proprio al piano di sopra – non arriva un misterioso inquilino: un ragazzo strano, molto giovane e vestito in un modo che a Julie fa storcere il naso. È davvero un bene che lei sia da sempre alla ricerca di un uomo d’altri tempi, perché il suo vicino, decisamente troppo moderno, potrebbe rivelarsi ben più simpatico di quanto avrebbe mai potuto sospettare…
________________________________________________________________________

Perché dico che "Non ho tempo per amarti" ci permette di immergerci in uno spaccato di vita alla "Sex and The City"? Non certo per i capitoli pregni di sesso (che comunque non manca) o di pizzi, merletti, alta moda e "cosmopolitan", ma perchè ogni piccolo insignificante particolare ricorda molto una giovane Carrie Bradshaw in cerca del vero amore.
In realtà, la Signorina Morgan è una scrittrice di 36 ani di romanzi che, dopo una grande delusione amorosa, non nutre più grandi aspettative verso l'altro sesso, non cerca nemmeno di conoscere altri uomini, semplicemente si rifugia nel romanticismo dei suoi personaggi d'epoca. La signorina Morgan, come Carrie, ha delle magnifiche amiche, con cui si ritrova per un drink e una lezione di pilates ogni settimana; vive nella Grande Mela in un grazioso appartamentino in un condominio tranquillissimo, considerando l'età media dei suoi condomini (over >60), e sicuramente mai avrebbe pensato di conoscere una giovane e sensuale rock star proprio nel suo palazzo e di fare amicizia con la sua apparente scorbutica vicina, la Signorina Berry.

Le figure cardini di questo romanzo sono sicuramente Terrence e la Signorina Berry, sono loro che permettono di far uscire Julie dal guscio in cui si era rifugiata. Da una parte la Signorina Berry le mostra come sia sbagliato chiudersi in se stessi e non darsi una seconda possibilità dopo una delusione, perchè l'ostinazione e il rifiuto di "vivere" porta solo un'inevitabile solitudine. Dall'altra parte, Terrence rappresenta la speranza del vero amore, un amore che si fonde con amicizia, sensualità e complicità, un amore in grado di superare ogni difficoltà, come può essere l'abissale differenza di età tra una donna sulla soglia dei 40 anni e un uomo nel pieno della sua gioventù (non ancora trentenne).

La capacità della scrittrice Anna Premoli sta nel coinvolgerci nella vita di Julie fin dalle prime pagine, nel strapparci una risata per la sua goffaggine e stravaganza, e di farci innamorare noi per prime del sexy musicista, mettendoci quasi in competizione con la protagonista.

Nel turbinio della storia, emergono altri interessanti personaggi, come Alex e Morgan, protagonisti del prossimo romanzo di Anna Premoli, come da lei stessa annunciato a fine libro.

Chiara R.




0 commenti: